Le mani di Silenzi sulla Civita Park

ahi ahi2 Ancora una volta ad una ditta che non ha rispettato un contratto, gli impegni in esso previsti, ha fornito finora solo fidejussioni false, ha svolto lavori in abuso edilizio, ha trascinato il comune in una causa al TAR, che vedrà in ogni caso il comune pagarsi le spese legali, viene concesso di cambiare le regole e viene affidato un lavoro il Palas dai costi al momento incerti e dalle garanzie richieste insignificanti, solo 1.500.000 di fidejussioni che comunque non ci sono ancora. L’immobilismo dei primi 6 mesi di quest’anno che non ha visto l’amministrazione fare un solo atto di tutela è evidente.

Ci dispiace essere ripetitivi, ma solo 3 settimane fa fu deciso il rinvio della questione sulla proroga da concedere alla Civita Park posta all'ordine del giorno della seduta del 14 maggio 2013, questione che venne spostata al prossimo consiglio. Ora scopriamo che a differenza di quanto detto giorni fa durante la conferenza dei capigruppo la questione non é più nell'ordine del giorno del consiglio comunale di domani e così di fatto son passate altre 3 settimane di proroga concessa di fatto come se niente fosse e ci chiediamo quante ne passeranno ancora?
Ad oggi 3 giugno 2013 non ci sono fidejussioni, nemmeno l'ombra, per i 16 milioni di opere pubbliche previste e sottoscritte consapevolmente e liberamente dalla ditta in sede di convenzione. Non esiste neanche la fidejussione imposta dal TAR per concedere alla società la sospensione del pagamento dei 900.000 € di oneri di costruzione contestati. Il brutto è che questo importo di novecentomila euro è anche sparito dalle voci del rendiconto 2012 appena approvato.

Pagina 4 di 4
Go to top