Turismo si, turismo no.

Lido CluanaAll'indomani della realizzazione di un filmato molto bello su Civitanova (vedi link), ma anche molto discusso per una realtà che non sarebbe esattamente quella che i turisti potrebbero poi trovare nei fatti, accade che oggi in commissione urbanistica è stato presentato il progetto di cambio di destinazione d’uso dell’ex Hotel Adua.

Variante che è previsto che passerà solo in giunta e che presumibilmente verrà approvata. Non a caso il presidente della commissione urbanistica Gismondi e lo stesso assessore all’urbanistica Micucci sono in procinto di candidarsi alle prossime regionali. Certo concordiamo che un hotel in quel posto non è esattamente un bella soluzione, ma ci chiediamo quale sia il progetto turistico che il nostro assessore ai record vuole nei fatti perseguire. Se le strutture alberghiere che erano sul mare sono già state a loro volta dismesse, parlo dell’ex Hotel Sant’Elena e del progetto previsto sopra "Hops!", oggi a Civitanova abbiamo solo 20 camere d’albergo che affacciano sul mare: 12 all’Hotel Velus ed 8 all’Hotel il Gabbiano.
Quindi se da un lato si spendono soldi per esaltare le bellezze di Civitanova, puntando soprattutto sul mare, dall’altro quale è l’offerta che l’assessore al turismo spera di proporre: il Cosmopolitan? Avrebbe avuto un senso se quest’albergo fosse stato realizzato al posto dell’ex Hotel Sant’Elena, invece non ci rimane che illuderci e sperare, proponendo vacanze da sogno ma solo in cartolina, così come è nel filmato per Porta Marina.

Ultima modifica il Giovedì, 19 Marzo 2015 22:06

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I più letti

Ultimi Articoli

Go to top