Civita Park : bocciato nuovamente il piano di ristrutturazione dei debiti.

befanaBocciato definitivamente per la seconda volta dal tribunale di Macerata il piano di ristrutturazione dei debiti presentato dalla Civita Park. La decisione del tribunale di Macerata è stata pubblicata a fine anno ma risale al 17 dicembre (vedi all). Viene confermata una situazione di pericolo che più volte abbiamo cercato di segnalare a questa amministrazione, ma siamo rimasti sempre inascoltati.

Ci hanno derisi in consiglio comunale, a cominciare dal segretario comunale, quando ci hanno detto che non capivamo nulla, che non c’era niente di cui preoccuparsi, che andava tutto bene. Da allora son passati 9 mesi e la situazione si presume sia molto più drammatica di prima. Qualcuno pagherà i crediti ICI/IMU che il comune e quindi noi cittadini vantiamo, che fino al 2013 ammontavano a quasi 200.000 euro o avremo una ennesima beffa?
E’ stata pagata l’IMU del 2014 o avremo presumibilmente un altro buco di bilancio? Tanto alla fine paga sempre pantalone. Stavolta ci vorrebbe il mitico architetto “Fuffas” per giustificare i quasi 12 milioni di euro costati ai cittadini per realizzare due capannoni (Fiera e Palas). Questo è quello che nei fatti è stato realizzato e a costi da mille e una notte. D’altronde senza fare una gara d’appalto ed accettando in toto i conti del costruttore ……. Resta sempre da capire come mai l’intero complesso commerciale Cuore Adriatico alla fine per questa amministrazione valga solo 16.000.000 di euro, visto che di fatto hanno rinunciato alla vertenza davanti al TAR per la differenza sui maggiori oneri di costruzione, mentre da Banca delle Marche (vedi link) sono state elargite svariate decine di milioni di euro per finanziare il tutto.
Ogni anno il nostro assessore al bilancio vuole stupirci con effetti speciali, altro che i soliti fuochi d’artificio.

Ultima modifica il Martedì, 06 Gennaio 2015 22:25

Download allegati:

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I più letti

Ultimi Articoli

Go to top