Comunicati

Comunicati (39)

Cinquestelle: un voto consapevole

BANDIERA ITALIA1

Il Movimento 5 Stelle smette di essere l'obiettivo di un generico voto di protesta ed entra a pieno titolo a rappresentare un nutrito gruppo di persone nauseate dal malgoverno, dall'ingordigia e dal completo disinteresse dei vecchi partiti per il bene comune.

park gratisNell'ottica di incentivare l'uso di auto elettriche e ibride nel centro cittadino, il Movimento 5 Stelle di Civitanova Marche ha presentato una mozione per l'esenzione al pagamento del parcheggio negli stalli blu ai possessori di auto con tali caratteristiche. (vedi all)

Palas, nessuna copia del contratto di mutuo.

contrAd oggi l’amministrazione, che si è resa garante di 2 milioni di euro a favore della costruzione del PALAS, non ha una copia del contratto del mutuo. Incredibile!
Alla nostra richiesta del 23 dicembre 2014 ci è stato risposto (vedi all) fornendoci, di nuovo, solo la bozza di contratto peraltro già allegata alla delibera di Giunta Comunale 399 del 24.11.2014. Alla luce dei recenti accadimenti e delle possibili implicazioni negative a carico dell’ente abbiamo dovuto presentare l’ennesima diffida per mancata risposta accesso agli atti (vedi all).
Attendiamo pure qui e vi terremo informati.
Per ora dall'amministrazione dopo la sentenza del tribunale di fallimento della Civita Park solo chiacchiere e nessun documento.

Mozione di sfiducia verso l'assessore Cecchetti

crudIn data 6 novembre 2014 il MoVimento 5 Stelle ha presentato una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore Cecchetti a firma dei propri consiglieri (vedi all).

Il peggior sindaco della storia di Civitanova

cervQuesta volta sig. Sindaco non possiamo non replicare alle sue esternazioni di venerdì sera.
Probabilmente gli sforzi mentali di questi giorni le fanno perdere lucidità.
Le ripetiamo per iscritto che se non siamo intervenuti durante il Consiglio Comunale Aperto è stato, dopo breve consultazione dei consiglieri, solo per aderire all'invito fatto dal Presidente Costamagna di lasciar parlare i cittadini. Avremmo avuto molte cose da dire e quindi avremmo sottratto troppo tempo ai cittadini, dei quali purtroppo molti non sono poi intervenuti.

Il M5S propone

8x1000 Nel compito di essere propositivi per il bene della città i consiglieri del M5S hanno presentato la seguente mozione il 16 settembre 2014 per ricordare a questa amministrazione che c’è la possibilità di poter prendere dei fondi statali. Nel corso del Consiglio dei Ministri del 23 luglio 2014 è stato approvato uno schema di regolamento che modifica ed integra il decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1998 nr 76, che specifica criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’otto per mille dell’Irpef devoluta alla diretta gestione statale aggiungendo come quinta tipologia la destinazione dei fondi per la sicurezza e la manutenzione del patrimonio di edilizia scolastica (vedi Mozione).

Questo è stato possibile grazie ad un emendamento presentato dal Gruppo Parlamentare MoVimento 5 Stelle all’articolo 1, comma 206, della Legge 27 dicembre 2013, nr 147 (Legge di Stabilità 2014), in modifica della L. 222/1985 che regolamenta la disciplina della destinazione della quota dell’otto per mille dell’Irpef a gestione statale. L’emendamento ha aggiunto alle quattro tipologie “fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali” una quinta tipologia costituita dall’edilizia scolastica includendo “ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica”.
 Pur premettendo che le amministrazioni locali hanno tempo fino al 30 settembre per presentare richiesta ed essere destinatari della ripartizione dell’otto per mille ai fini sopra descritti. Abbiamo chiesto che Il sindaco, il presidente del consiglio comunale, l’assessore al bilancio si adoperino in tempo utile al fine di attivare tutte le procedure amministrative per individuare gli interventi da realizzare e presentare, entro il 30 settembre 2014 , richiesta al governo di accesso ai fondi destinati all’otto per mille per l’adeguamento strutturale e l’efficientamento energetico degli edifici scolastici di propria competenza.

Pagina 3 di 7

Newsletter

I più letti

Ultimi Articoli

Go to top